Le comunicazioni telefoniche e video hanno fatto comunicazioni remote con uno psicologo accessibile per molti. Ma è possibile considerarlo psicoterapia?

Lyudmila 35 anni. Avendo ricevuto i diritti e lasciato poco più di un anno, ha avuto un incidente. E sebbene non abbia quasi sofferto, non poteva costringersi a tornare al volante. Skype l’ha aiutata: in poche settimane di comunicazione online con lo psicoterapeuta, Lyudmila è riuscita a superare la paura. “Non posso dire che tutto sia stato rimosso come una mano”, dice. -Il primo, non ero da me al volante. Ma grazie al terapeuta, sono diventato un pilota molto attento e responsabile “.

Psicologi sulla rete

“Il cliente può svegliarsi dal suo psicoterapeuta” interno “, e poi una persona inizia a risolvere i suoi problemi da solo”

La comunicazione con uno psicologo o uno psicoterapeuta attraverso un telefono e altri canali di telecomunicazione è chiamata “telepsicoterapia”: questo termine è ufficialmente adottato dall’American Psychological Association (APA)*. Ma se il telefono viene utilizzato principalmente come mezzo per comunicare con i clienti in uno stato di crisi (“Trust Phone”) o in luoghi difficili da richiamo, le videoconferenze e il servizio Skype hanno costretto a parlare della vera terapia remota. Che spesso dà un effetto paragonabile alla comunicazione “vivente” **. Questo, in particolare, riguarda la depressione, i disturbi post -traumatici, l’ansia. Gli psicologi padroneggiano attivamente la rete globale. Uno dei più grandi portali di terapia online innovativa negli Stati Uniti.Com per i primi due anni di lavoro ha attirato 900 specialisti: psicoterapeuti, psicologi e allenatore. Tuttavia, ci sono critici – principalmente psicoanalisti. Ognuna delle parti ha i suoi argomenti.

Pro e contro

Il principale meno del consulente su Skype è proprio che è remoto. Anche la migliore fotocamera non trasmette tutte le sfumature delle espressioni facciali e il “linguaggio del corpo”, i gesti e spesso rimangono dietro le quinte.

babyboxofficecollections.com

Nel frattempo, tutto ciò è molto importante nel lavoro psicoterapico. Proprio come l’interno, l’illuminazione e persino l’odore in ufficio sono importanti. Ci sono anche problemi puramente tecnici. Skype fallisce di volta in volta: l’immagine è schiacciata, la voce “crows” o persino la connessione si interrompe, il che non contribuisce a risolvere i problemi terapeutici. In psicoterapia, il contatto visivo diretto è estremamente importante ed è più difficile raggiungerlo su Skype di quanto sembri, perché devi scegliere, guardare il monitor o nella fotocamera. E infine, nella comunicazione online, nessuno garantisce protezione contro gli hacker e le nostre rivelazioni possono diventare di proprietà di tutta Internet.

I vantaggi sono anche abbastanza ovvi: puoi comunicare con il tuo terapista in qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo. A proposito, la terapia a distanza diventa spesso una continuazione del “vivente” se il cliente (o il terapeuta) deve muoversi e non sono pronti a sacrificare le relazioni stabilite. Inoltre, a volte il trattamento a distanza passa più velocemente: “Il linguaggio del corpo non funziona in una conversazione telefonica e apriamo con maggiore facilità, perché non abbiamo bisogno di provare a impressionare o difenderci!”Lo psicologo John Reiter spiega.

Tuttavia, oltre alla comodità, non ci sono seri ragioni per la terapia remota per gli incontri personali. Inoltre, molti metodi non sono applicabili in modalità online. “È impossibile immaginare il lavoro orientato alla televisione o la psicoanalisi, gli arrangiamenti, la psicodrama, la terapia con Gestalt, la psicoterapia della famiglia sistemica”, spiega la psicoterapeuta Alexander Orlov. – Tuttavia, sono sicuro che Skype sia adatto per una consulenza psicologica a breve termine e per un lavoro più profondo e più lungo. È probabile che il mio punto di vista sia dovuto al metodo che uso. Come psicoterapeuta centrata sul cliente, non ricordo a nessuna tecnica e tecniche tecniche che vanno oltre il quadro di una conversazione psicoterapica in quanto tale. Pertanto, le capacità di Skype sono abbastanza contenti di me “. Sebbene il dibattito sulla terapia a distanza continui, una cosa è ovvia: il consulente Skype fornisce un vero supporto psicologico, facilita la sofferenza, aiuta a sentirsi meglio. E se lo si desidera, possiamo cogliere l’occasione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *